It looks like you are using an older version of Internet Explorer which is not supported. We advise that you update your browser to the latest version of Microsoft Edge, or consider using other browsers such as Chrome, Firefox or Safari.

Il paziente con ITP e il rapporto con gli altri: consigli utili

Dr. Marco Spinelli
U.O. Ematologia Pediatrica - Day Hospital Clinica Pediatrica, Università di Milano Bicocca
Fondazione MBBM c/o Ospedale S.Gerardo



Una buona cadenza per i controlli clinici e soprattutto ematochimici in un centro specializzato nella cura della ITP è quella semestrale (2 volte / anno).

In età scolare vi è un limite alla normale condivisione con coetanei sani: il confronto estetico. Per esempio una ragazza affetta da ITP che presenta ecchimosi e petecchie sul corpo può provare imbarazzo nell’indossare abiti che mantengono scoperte gambe e braccia, con conseguenti stati d’animo infelici. Esempi simili possono essere la pratica del nuoto, o le prime esperienze intime, etc. Altre limitazioni dettate dall’elevato rischio traumatico che possono in qualche modo interessare i rapporti con gli amici sono i veti a piercing e tatuaggi.

In queste situazioni è difficile trovare una soluzione che vada bene per tutti.
È sicuramente importante che ci sia grande informazione e presa di coscienza riguardo la propria situazione (benigna ma fastidiosa, spesso transitoria ma raramente cronicizzata, asintomatica o paucisintomatica ma con manifestazioni cutanee a volte imbarazzanti, curabile ma non guaribile con farmaci comunque impegnativi) perché ciò permetterà di vivere la propria piastrinopenia con la massima serenità e spensieratezza, qualità che un bambino e un adolescente dovrebbero sempre avere.

 

Le informazioni riportate in questa sezione hanno una finalità esclusivamente informativa e non intendono sostituire una corretta relazione tra paziente e medico; è pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista per la formulazione di una corretta diagnosi o l’indicazione di un eventuale programma terapeutico adeguato.